Tutorial taglio laser

Benvenuti a questo tutorial su come utilizzare il taglio laser disponibile nella nostra sede, che è stato acquistato grazie al contributo della Fondazione Carispaq.
Prima di procedere a spiegare come utilizzare il macchinario si daranno le informazioni generali su questa tecnologia.
La tecnologia laser è un processo frequentemente utilizzato per il taglio di un’ampia varietà di materiali. I grandi vantaggi di utilizzare una macchina da taglio laser sono l’elevata precisione, la velocità e la versatilità del laser.
Il taglio laser è un processo di separazione termica. Il raggio laser colpisce la superficie del materiale e lo riscalda al punto da fonderlo o da vaporizzarlo completamente. Una volta che il raggio laser è penetrato completamente nel materiale in un determinato punto, ha inizio il processo di taglio vero e proprio. Il sistema laser segue la geometria selezionata e nel corso di questo processo il materiale viene separato. A seconda dell’applicazione, l’utilizzo di gas di processo può influire positivamente sui risultati di taglio.
Il taglio laser, inoltre è un processo che esclude la necessità di lavorazioni successive per migliorare il prodotto.

Software

Il primo passo è quello di andare scaricare il software che permetterà il funzionamento e la gestione delle impostazioni di taglio del macchinario. Nella sezione successiva potrete trovare il link per l’installazione.

Download

Clicca qui per scaricare il software

Installazione

Una volta scaricato aprite il file .zip dal quale estrarre l’exe. Eseguitelo e la schermata che si aprirà sarà la seguente:

Procedete con l’installazione premendo su invio. A questo punto si aprirà la schermata su cui andrete a modificare le impostazioni di sistema del programma come lingua, formato, tipo, origine, unità di misura. Quelle per il macchinario in sede sono le seguenti:

Dopo tali procedure installerete i driver premendo il tasto in alto a destra “Install USB driver” inizialmente comparirà la seguente schermata, ma non preoccupatevi, andate avanti premendo “OK”.
L’installazione proseguirà fino alla creazione di un collegamento desktop. Potrete adesso accedere al programma con un semplice click sull’icona creata.
Una volta effettuato l’acceso al programma la schermata che si presenta è la seguente:

Il passo successivo è quello di capire come un file già esistente possa essere importato in questo ambiente di lavoro e modificare le impostazioni di taglio a seconda del materiale che si sta utilizzando.

Importazione File

Il primo passo per realizzare il proprio oggetto con l’utilizzo del taglio laser è l’importazione del file .dxf o .ai (file vettoriali per il taglio) realizzato con un CAD, in modo tale da apportare le opportune modifiche per avere il risultato desiderato.
Per iniziare, una volta aperto il programma, cercare la voce “File” (in alto a sinistra) selezionare “Importare” e successivamente scegliere il file nel proprio computer.

Le schermate seguenti rappresentano ciò che si verificherà una volta eseguita la procedura spiegata nel paragrafo precedente.

Modalità

Dopo aver importato il file potrete scegliere le varie modalità di lavoro per le diverse zone del disegno. Una volta selezionata la regione si può scegliere che cosa far fare al taglio laser. La domanda è: “Come?”. Come prima cosa bisogna impostare un colore per il layer differente da quello del disegno generale,  è possibile scegliere questi colori nella parte bassa a sinistra del programma. Una volta scelti due layer differenti è possibile selezionare le modalità di lavorazione. Premete sotto la scritta “mode” dove di base si troverà la modalità “Cut”. Si aprirà un menù come quello mostrato in foto e sotto la voce “Processing Mode” si può scegliere tra le seguenti modalità:

  • Cut utilizzata per un taglio netto sul materiale.
  • Scan utilizzata per incisione di aree.

Dopo aver scelto la modalità, altri parametri importanti per l’esecuzione ottimale del taglio/incisione sono:

  • speed [mm/s] è la velocità di movimento della testina.
  • MaxPower [%] è la potenza usata nei movimenti rettilinei.
  • MinPower [%] è la potenza usata nei cambi di direzione (angoli).

Simulazione

Una volta eseguite le sezioni precedenti, prima di passare alla pratica, è opportuno effettuare una simulazione. Operazione fondamentale non solo per risparmiare materiale nel caso in cui si siano sbagliate impostazioni ma soprattutto per non usurare il tubo laser. La simulazione può essere effettuata in due modi differenti uno software ed uno pratico.
Quello software consiste nel selezionare l’icona sulla barra degli strumenti che è simile ad un televisore.

Si aprirà una seconda schermata come in foto e premendo il tasto “simulation” potrete osservare il movimento del laser simulato.

Una volta acceso il macchinario dal main switch, spegnete il laser switch e mandate in esecuzione così il macchinario simulerà il movimento senza effettivamente tagliare. Gli switch sono mostrati in foto.

 

 

Pratica

Per quanto riguarda la parte pratica si devono conoscere le norme di sicurezza per un utilizzo che garantisca il corretto funzionamento del macchinario senza incidenti.

Sicurezza

Durante il taglio o l’incisione del materiale non bisogna osservare direttamente il laser in quanto si potrebbe incorrere a problemi agli occhi. La voglia di osservare l’avanzamento del lavoro è tanta ma si dovrà controllare solamente al termine della lavorazione. Durante il taglio dei materiali inoltre è vietata l’apertura dello sportello. In virtù di quanto detto durante il taglio è fortemente consigliato di restare nella postazione di lavoro.

Regolazione del piano

Dopo aver posizionato il materiale sul piano è necessaria la regolazione in altezza, utilizzando l’oggetto in foto

e posizionandolo tra la testa del laser e il materiale da lavorare per ottenere un risultato come mostrato di seguito

utilizzando i tasti presenti sul lato destro della macchina (in foto) per alzare o abbassare il piano.

Materiali consigliati

Il taglio o l’incisione laser non può essere applicata a tutti i materiali in commercio perciò si elencheranno quelli per cui sono consentite.

  • Plexiglas/Acrilico/PMMA (purché sia VERO ne va dell’incolumità del macchinario e dell’operatore)
  • Legno e legno multistrato
  • Feltro
  • Sughero
  • MDF
  • Vetro ( sul vetro però è solo possibile l’incisione)
  • Alluminio anodizzato

Tutti gli altri tipi di materiali che non sono riportati nell’elenco precedente non devono essere lavorati, tra cui:

  • Poliver (da non confondere con il VERO Plexiglass)
  • Polistirolo
  • ABS
  • PVC
  • PTFE/Teflon
  • Resine epossidiche
  • Fibre di vetro/carbonio
  • Altri materiali contenti alogeni

Impostazioni materiali

In base al tipo di materiale le impostazione di taglio/incisione differiscono, perciò prima di procedere con l’inizio del lavoro è importante controllarle. Questa operazione di modifica e selezione può essere eseguita direttamente sul programma scaricato nella sezione software.
Nella tabella qui proposta ci sono i valori da inserire nelle impostazioni per eseguire un lavoro soddisfacente. Questi valori derivano da prove empiriche. Chiunque dovesse lavorare su tali materiali e dovesse trovare dei valori che permettano di avere un taglio/incisione migliore è pregato di comunicarlo così da permetterci di aggiornare la tabella.

Materiale Spessore [mm]Velocità Taglio [mm/s]Potenza Taglio [%]Velocità Incisione [mm/s]Potenza Incisione [%]Note
Legno Multistrato440/4560/7018520
Legno Multistrato815/1660
Acrilico Bianco33260
MDF42575Fare due passate
MDF 10770Fare due/tre passate
Plexiglass5148015100Mettere a fuoco un millimetro più in basso
Plexiglass3307015100Mettere a fuoco due millimetro più in basso
Alluminio anodizzato 30100NON SI TAGLIA
Cartoncino Solido 8035
Crosta (Cuoio)19019
Polipropilene1520Il bordo viene male

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.